Le caratteristiche essenziali del miglior router Wifi

La scelta del miglior estensore WiFi è una decisione molto personale. Una delle caratteristiche più comuni di un estensore è che migliora la portata del punto di accesso che hai installato in casa, di solito consentendo la connessione wireless per computer e dispositivi mobili. Un buon estensore WiFi generalmente aggiunge più connettività Internet alla tua casa, ma i migliori sul mercato aggiungono anche molta più affidabilità all’equazione.

Per determinare il miglior estensore wifi, è necessario innanzitutto capire quale tipo di segnale si desidera ricevere dal proprio modem. Per esempio, la maggior parte delle persone andrebbe con una connessione USB in quanto questa offre la migliore potenza e velocità del segnale, soprattutto quando si scaricano file di grandi dimensioni o si trasmettono videoclip di grandi dimensioni in streaming. Alcune persone, tuttavia, preferiscono una connessione a banda larga cablata ai propri laptop e computer, perché permette loro di connettersi a più computer e di navigare in rete allo stesso tempo. Molte di queste persone stanno ora acquistando router in grado di supportare sia le connessioni USB che le connessioni Internet a banda larga, noti come estensori wifi dual-band. Questi router non devono utilizzare antenne separate e sono quindi solo un dispositivo in grado di gestire entrambi i segnali. Nella mia esperienza, questi particolari modelli di router per wi fi sono di fatto molto più veloci della maggior parte dei dispositivi mobili e se si utilizza il computer portatile per fare degli affari online, allora apprezzerete senza dubbio anche ad esempio la sua capacità di rimanere sempre connessi, senza riscontrare di fatto nessun tipo di problema e senza nemmeno fare troppi sforzi, ma disponendo di un dispositivo molto utile ogni giorno. Tutto quello che c’è da sapere lo trovi qui sul sito

I migliori estensori wifi non sono difficili da identificare a causa delle loro molte caratteristiche comuni, tra cui la tecnologia beamforming che li aiuta a lavorare anche quando non si dispone di un router wireless nelle vicinanze. beamforming permette a questi dispositivi di sapere esattamente dove si trovano in modo da non perdersi in una folla fitta di persone, o peggio ancora, bloccati in una zona dove non c’è un punto di accesso. Inoltre, in genere hanno due antenne, permettendo loro di coprire aree più ampie. Questi dispositivi sono davvero una necessità se si vuole rimanere connessi non importa dove ci si trova.