Tappeti elastici, le componenti più soggette a usura

I tappeti elastici sono composti da una struttura portante che viene assemblata con diverse componenti, fra cui il telo da salto, le molle, le gambe e il telaio. Alcune parti sono fisse e inamovibili come il corpo centrale che supporta il telo, altre sono soggette a usura e a deterioramento, pertanto suscettibili di ricambio. Fra le parti che potrebbero richiedere una più frequente sostituzione troviamo il telo e la rete, per cui si consiglia di soffermarsi a valutarne la portata e la resistenza anche al tatto, per cercare di individuarne lo spessore e la tenuta. Ciò è abbastanza comprensibile in quanto il salto interessa soprattutto il telo ed è quello che deve necessariamente garantire la massima tenuta, anche perché spesso anche contro le indicazioni del produttore si tende a saltare sul trampolino in più di uno contemporaneamente.

Proprio per questa caratteristica che accomuna tutti i tappeti elastici, le case madri si concentrano nel conferire al telo la massima robustezza in modo da evitare il rischio ‘strap’ e la necessità di tempestive sostituzioni. Se il telo è resistente e impermeabile il tappeto può durare senza problemi per anni, altro discorso per molle e reti di protezione. Qui non tutti i prodotti garantiscono il meglio, si dovrà fare un’attenta selezione fra modelli di qualità ed altri più economici ma al tempo stesso con pezzi meno garantiti sul piano della tenuta e della longevità, che potrebbero durare meno di quanto si voglia.

In questo senso giocano un ruolo importante i materiali, uno su tutti l’acciaio zincato che è una delle leghe metalliche più affidabili in un tappeto elastico. I tappeti elastici la cui struttura è realizzata in acciaio zincato sfidano il tempo e supportano anche i peggiori ‘pestaggi’. Se non è zincato, va bene anche l’acciaio inossidabile, altro materiale standard pluri-utilizzato nei più svariati prodotti ma che fa la sua parte nella scelta dei migliori tappeti elastici, dove si distingue per robustezza e tenuta. Sia l’acciaio zincato che quello inox sono anti-ossidanti, pertanto non si arrugginiscono e questo è di per sé un elemento di sicurezza a garanzia di stabilità e a prova di rimbalzi per lungo tempo.